Get Adobe Flash player

Accesso Community

Community SiRVeSS
Area riservata per la comunicazione interna del SiRVeSS, dei Gruppi di Lavoro e delle Reti provinciali

Accesso Coordinatori

Corsi di formazione
Area riservata ai soli coordinatori della rete SiRVeSS

Statistiche

LOGO_Risk_Managemen.png

La promozione della salute e della sicurezza tra i giovani e la riflessione sui comportamenti che permettono di migliorare la qualità della vita anche attraverso la riduzione del rischio infortunistico rappresentano importanti traguardi per tutti quei soggetti impegnati in tali tematiche, in un rapporto di stretta collaborazione con le istituzioni scolastiche.
 
In tale contesto si colloca il lavoro del SiRVeSS, Sistema di Riferimento Veneto per la Salute e Sicurezza nelle Scuole fondato su un Gruppo inter-istituzionale rappresentativo di Regione del Veneto, Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto, INAIL, Ispettorato Nazionale del Lavoro, Vigili del Fuoco e Aziende ULSS e sulle sette Reti di scuole per la sicurezza istituite a livello provinciale, da diversi anni attivo nel promuovere e supportare la realizzazione di interventi in-formativi, rivolti agli studenti, in materia di salute e sicurezza sul lavoro. Tra le attività che attestano la ripresa di una proficua collaborazione su tali tematiche, sancita dal Protocollo di intesa tra i soggetti coinvolti in fase di rinnovo, si inserisce il Progetto “Studenti e Risk management”, rivolto agli studenti delle classi terze, quarte e quinte delle Scuole Secondarie di II grado del Veneto.
 
Il cuore dell'iniziativa, articolata nelle attività riportate nella brochure allegata, è rappresentato dalla somministrazione di un questionario on line sulla percezione del rischio e sulle cause e circostanze che hanno determinato un infortunio o un incidente; i risultati dell’indagine saranno tradotti dal SiRVeSS in infografica, su cui gli studenti potranno confrontarsi con i propri insegnanti. Le attività previste dal Progetto da una parte permetteranno agli alunni coinvolti di sviluppare una maggiore percezione del rischio e una maggiore consapevolezza in merito alla sua gestione, dall’altra consentiranno, attraverso la mappatura dei rischi a cui i giovani sono più esposti, di progettare nuove azioni formative "mirate" ed efficaci. 
 
Le scuole che intendono partecipare all’iniziativa potranno accedere al modulo di iscrizione, da compilare entro mercoledì 30 novembre 2022.
 
Allegati

Immagine.jpgIl Capolavoro Un percorso storico-letterario sul lavoro per il triennio delle scuole secondarie superiori
Lidia Bellina, Sauro Garzi  

La pubblicazione, articolata in tre volumi, si rivolge agli insegnanti in primo luogo di Letteratura e Storia del triennio degli istituti scolastici superiori di secondo grado. Si propone come uno strumento di approfondimento tematico a supporto del docente e dei consigli di classe per la stesura del curricolo. Non si configura come libro di testo e non lo sostituisce, benché lo possa utilmente affiancare.

La prospettiva seguita assume il lavoro come "sfondo integratore" fra i saperi; la storia e la letteratura sono intese come luogo di proposta e di raccordo fra le discipline, e strumenti per avviare una riflessione sugli aspetti di carattere culturale. La dimensione del lavoro viene interpretata dagli autori come luogo emblematico di riproduzione materiale, ma anche di processi identitari e di conflitto per la rivendicazione e l’esercizio di diritti, dalla libertà d’impresa alla tutela della salute.

Il testo segue un percorso coerente con il tradizione canone delle discipline, non aggiunge contenuti rispetto alla progettazione abituale, all'interno della quale rintraccia le tematiche relative al lavoro, le sue categorie e le sue forme.

Risponde agli obiettivi di conoscenze, abilità e competenze indicati nelle direttive ministeriali, anche nella prospettiva della preparazione degli allievi all’esame di stato.

Per ogni anno scolastico del triennio (a cui è dedicato un volume) sono previste cinque Proposte didattiche che seguono un andamento cronologico, frazionato in periodi storici, scanditi da cambiamenti significativi sul piano tecnologico e organizzativo, che il lavoro ha assunto nel tempo.

L’articolazione in moduli tematici è caratterizzata da una struttura "flessibile" al fine di facilitarne l’utilizzo nei diversi indirizzi scolastici e costituire anche uno strumento utilizzabile nella preparazione degli allievi alle attività dei percorsi di alternanza scuola lavoro.

In ogni Proposta l’esordio è affidato al contributo di un autore qualificato per competenza o prestigio, che fornisca una chiave di lettura originale o richiami temi d’attualità, suggerendo link interessanti. I contenuti vengono “filtrati” attraverso la vita e le opere degli autori proposti e restituiti attraverso un "contesto significativo" che documenta quel periodo (la bottega artigiana, l’Esposizione Universale, la trincea della Grande Guerra…).

In ogni Proposta sono presenti "Laboratori didattici" che riportano a temi d’attualità e rispondono a obiettivi sia disciplinari, sia trasversali, anche afferenti alle attività relative ai percorsi di alternanza scuola lavoro. Dibattiti argomentativi, testi scritti individuali, ricerca in gruppo si affiancano a attività a carattere prevalentemente esperienziale da condurre a scuola o in situazione esterne, con il coinvolgimento di esperti e istituzioni del territorio.

La pubblicazione è frutto del lavoro di una "redazione allargata", costituita da personale scolastico e da esperti sulle tematiche del lavoro e si colloca nell'ambito dell'azione scientifica del CIDI (Centro iniziativa democratica insegnanti). Lidia Bellina ha lavorato come medico del lavoro presso il Dipartimento di prevenzione dell'ULSS 9 di Treviso e ha partecipato alla costituzione del SiRVess e Sauro Garzi ha insegnato prima Esercitazioni pratiche di Laboratorio e poi Lettere e Storia presso l'ITIS "L. da Vinci" di Firenze presso cui ha svolto la funzione di RSPP e ha coordinato la Rete di Scuole per la Sicurezza della provincia di Firenze. 

 

Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (Il Capolavoro.pdf)Il Capolavoro.pdf10425 kB
Scarica questo file (Pieghevole.pdf)Pieghevole.pdf1620 kB

Distanziamento banchi

Per fornire un supporto concreto allo svolgimento delle attività previste per la ripartenza, che richiedono sicuramente una difficile conciliazione fra necessità sanitarie, esigenze didattiche e risorse a disposizione, l’Ufficio scolastico regionale per il Veneto ha redatto il manuale operativo che si allega. Uno strumento che non rappresenta un ulteriore Piano o linea guida in aggiunta ai documenti nazionali, ma che, stando nella cornice da essi delineata, vuole essere una “cassetta degli attrezzi” dalla quale, in libertà e autonomia, ogni scuola veneta può “prelevare” ciò che ritiene utile alla propria realtà

Allegato: Manuale operativo USRV definitivo 07-07-2020

Il SARS-CoV-2, il virus che sta causando l'attuale pandemia da COVID-19, sta richiedendo a tutta la collettività l’adozione di misure di prevenzione sempre più rigorose per contrastare la diffusione del contagio. Tra queste, in particolare per i lavoratori, vi è l’uso dei dispositivi di protezione individuale. Per questo motivo, l’Inail ha realizzato un prodotto multimediale di carattere divulgativo per diffondere le informazioni di base sul corretto utilizzo di questi dispositivi e sui comportamenti più adeguati da adottare a questo scopo.

img-tutorial-conoscere-rischio2.jpg

Cerca

Accessi rapidi

INAIL
Manuale gestione, prevenzione, cultura e sicurezza a scuola

STRESS
Metodo valutazione dei rischi da stress-lavoro-correlato a scuola

TRACCE DI SICUREZZA
Percorsi educativo-didattici per la scuola

Articoli pubblicati

Questo sito utilizza i Cookie per gestire autenticazione, la navigazione e altre funzionalità. Utilizzando questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.       Privacy policy